“Cosa ne penso della fotografia? Potrei definirlo il mio esercizio d’osservazione.

Cercando sempre di restare nella più totale semplicità, impedisco al tempo di scorrere e non dimenticare… un modo per non smettere di guardare, lasciando che siano gli altri a farlo con i miei occhi.

La buona riuscita di uno scatto? Non doverlo spiegare con le parole…”

“What I think about photography? I could define it as an observation exercise.

I always try to keep it simple; I try to stop the time to do not forget… a way to stop seeing and let the other see through my eyes.

The success of a photo shoot is when you do not have to explain with words…”